Misure a sostegno della categoria 28.04.2020

L’Enpaf ha adottato misure straordinarie a sostegno della categoria per l’emergenza sanitaria da COVID – 19. È stato stanziato un primo importo di 500.000,00 euro che potrà essere reintegrato in caso di esaurimento dello stanziamento.
È previsto l’intervento della Sezione Assistenza in questi casi:
1.    decesso del farmacista iscritto, anche se titolare di pensione, vittima del COVID – 19.  Il contributo è pari a 11.000,00 euro;

2.    ricovero del farmacista iscritto, anche se titolare di pensione, presso una struttura ospedaliera a seguito di positività al COVID – 19. Il contributo è pari a 200,00 euro per ogni giornata di ricovero;

3.     isolamento obbligatorio domiciliare o presso struttura dedicata, disposto con provvedimento dell’Autorità sanitaria competente, del farmacista iscritto, anche se titolare di pensione, a seguito di positività al COVID – 19. Il contributo è pari a 100,00 euro per ogni giornata di isolamento;

4.    chiusura temporanea della farmacia o della parafarmacia, in conseguenza del contagio da COVID – 19. Il contributo, a favore del titolare o del socio delegato, è pari a 400,00 euro per ogni giornata di chiusura.
L’erogazione del contributo a favore del richiedente prescinde dalla verifica della sua situazione di bisogno economico, non sarà, quindi, necessario produrre né la documentazione fiscale né il modello ISEE.
Alla domanda diretta ad ottenere il contributo deve essere allegata:
a.    per il decesso, una dichiarazione sostitutiva di certificazione (modello DE);
b.    per il ricovero, la documentazione sanitaria da cui emerga il ricovero a causa di positività al COVID – 19 e la durata del ricovero stesso;
c.    per l’isolamento obbligatorio da COVID - 19, la documentazione amministrativa/sanitaria da cui emerga il periodo di isolamento obbligatorio;
d.    per la chiusura temporanea a causa del contagio da COVID -19, la documentazione amministrativa da cui emerga il periodo di chiusura dell’esercizio.
E’ consentito il cumulo di più di un contributo, l’inoltro della domanda dovrà avvenire esclusivamente tramite Posta Elettronica Certificata all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.. L’erogazione del contributo da parte della Sezione Assistenza è subordinata alla verifica della regolarità contributiva del farmacista.
Per avere maggiori informazioni sull’iniziativa è possibile leggere il contenuto integrale della delibera del Consiglio di amministrazione attivando il seguente link
Per scaricare il modulo di domanda e l’informativa sulla Privacy è necessario attivare il seguente link
Per scaricare il modello DE (decesso del farmacista) e la eventuale delega alla riscossione è necessario attivare il seguente link

INFORMATIVA AI PARTECIPANTI

Si è provveduto, con valuta 30 giugno 2020, alla liquidazione di parte delle domande pervenute per il riconoscimento del contributo a sostegno della categoria in occasione dell’emergenza sanitaria da COVID-19. Di seguito alcune indicazioni esplicative.
•    Se al medesimo richiedente sono stati riconosciuti due eventi connessi ad infezione da Covid-19, gli stessi sono stati indennizzati con due differenti pagamenti.
•    Non sono state accolte le domande di coloro che, seppur sottoposti a ricovero ospedaliero e/o a misure precauzionali di isolamento domiciliare, non hanno documentato l’avvenuta infezione da Covid-19 mediante l’attestazione di un primo tampone positivo e di due successivi tamponi negativi.
•    Non sono state accolte le domande dei titolari di parafarmacia ove assente la comunicazione di chiusura temporanea dell’esercizio inviata alla ASL di competenza, (DM 9 marzo 2012, allegato A, punto 3, lettera d).

POTRANNO INVIARE UNA NUOVA ISTANZA I RICHIEDENTI:
•    la cui domanda è stata respinta perché la documentazione allegata è risultata incompleta o non idonea ad attestare i requisiti richiesti;
•    che, sanato il debito contributivo verso l’Enpaf, invieranno le relative quietanze di pagamento unitamente alla nuova domanda.

Si ricorda, infine, che le domande saranno esaminate entro il limite dello stanziamento di euro 500.000,00 (delibera consiliare n.17/2020), che il Consiglio di Amministrazione in caso di esaurimento si riserva di rinnovare, tenuto conto della disponibilità economica dell’Ente.
Le richieste di informazioni dovranno essere inviate all’attenzione dell’Ufficio Assistenza tramite PEC all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo..
Eventuali ricorsi, connessi ad errori dell’Ufficio ovvero a questioni di interpretazione del regolamento, dovranno essere indirizzati al Comitato Esecutivo dell'ENPAF ed inviati esclusivamente tramite PEC ENTRO IL 22 LUGLIO 2020.
I ricorsi presentati al Comitato Esecutivo per motivazioni diverse da quelle sopra indicate saranno dichiarati inammissibili d’ufficio.

Domande accolte
Domande respinte

Roma, 23 giugno 2020

Stampa

Iscriviti alla newsletter per ricevere informazioni da ENPAF. Inserisci la tua e-mail:

Il sito web www.enpaf.it utilizza cookie per migliorare la vostra esperienza quando lo si utilizza. Continuando la navigazione si accetta la Policy sui cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our Privacy Policy.

I accept cookies from this site

EU Cookie Directive Plugin Information