CONTRIBUTI
2
Articolo 21 bis


Si rammenta che, in data 11 aprile 2019, è stata approvata dai Ministeri vigilanti la modifica che ha introdotto nel regolamento di previdenza l’art. 21 bis che consente all’iscritto che percepisce dall’Enpaf la pensione di vecchiaia o di anzianità di chiedere la riduzione del contributo previdenziale nella misura massima del 50 per cento.
Il riferimento è a tutti gli iscritti, purché pensionati, i quali svolgono attività professionale in relazione alla quale non siano soggetti a ulteriore copertura previdenziale obbligatoria rispetto a quella Enpaf (i titolari, i soci, i collaboratori di impresa familiare e gli associati agli utili di farmacia privata e di parafarmacia, gli esercenti attività professionale in regime di lavoro autonomo). Questi soggetti, in base alla previgente normativa, erano obbligati a versare la contribuzione previdenziale in misura intera anche dopo il pensionamento.
La norma, in vigore dal 1° gennaio 2019, consente già dall’anno corrente di presentare la domanda di riduzione contributiva nella misura prescelta; il modulo è disponibile sul sito internet dell’Enpaf: http://www.enpaf.it/documenti/modulistica/category/contributi-2.
Come previsto per tutti gli altri iscritti, anche in questo caso la domanda di riduzione deve essere presentata all’Enpaf entro il 30 settembre; l’interessato per potere ottenere la riduzione per l’anno in cui la richiede deve trovarsi nella condizione prevista dal regolamento per almeno sei mesi e un giorno dell’anno stesso.

Iscriviti alla newsletter per ricevere informazioni da ENPAF. Inserisci la tua e-mail:

Il sito web www.enpaf.it utilizza cookie per migliorare la vostra esperienza quando lo si utilizza. Continuando la navigazione si accetta la Policy sui cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our Privacy Policy.

I accept cookies from this site

EU Cookie Directive Plugin Information