CONTRIBUTI PREVIDENZIALI  E PENSIONI
Adeg istat
Adeguamento indice ISTAT prezzi al consumo.

L’Istat ha reso noto il dato definitivo dell’indice dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati (FOI) per l’anno 2018 la misura comunicata è pari all’1,1%, ne consegue che l’ammontare delle pensioni in essere e dei coefficienti economici in base ai quali vengono liquidate le pensioni future verrà aumentato della medesima percentuale.
In conseguenza della comunicazione del dato ISTAT – FOI definitivo anche l’importo del contributo previdenziale obbligatorio, per l’anno 2019, è stato adeguato nella medesima percentuale.
Per  conoscere l’ammontare della contribuzione previdenziale e assistenziale che verrà posta in riscossione nell’anno corrente utilizzare il link:  http://www.enpaf.it/contributi/servizi/contributi

Per l’anno 2019 i contributi di previdenza di assistenza e di maternità verranno riscossi tramite bollettini bancari emessi dalla Banca Popolare di Sondrio, le scadenze delle tre rate è fissata rispettivamente al: 30 aprile, 31 maggio e 31 luglio.
Nel caso in cui venga posto in riscossione il solo contributo di solidarietà, unitamente alla quota di assistenza e di maternità, l’iscritto riceverà un solo bollettino bancario con scadenza 30 aprile riceveranno invece una cartella di pagamento notificata da Agenzia delle entrate – Riscossioni:

-    Gli iscritti che non abbiano provveduto al pagamento del contributo del 2018 tramite bollettino bancario. Nella cartella verrà inserita la contribuzione omessa per l’anno 2018, le somme aggiuntive connesse all’inadempimento e la contribuzione previdenziale e assistenziale relativa all’anno 2019.

-    Gli iscritti la cui posizione sia stata oggetto di reintegro contributivo in quanto l’Ufficio ha accertato la perdita del diritto alla riduzione la cui comunicazione (obbligatoria secondo il regolamento) sia stata omessa dall’interessato. Nella cartella verrà inserito l’importo dei contributi evasi e delle relative somme aggiuntive nonché la contribuzione previdenziale e assistenziale dovuta per l’anno 2019.

-    I neoiscritti nell’anno 2017 che abbiano presentato domanda di riduzione contributiva entro il termine di decadenza ma per i quali, per ragioni legate all’istruttoria della pratica, non sia stato possibile emettere entro il 2018 un bollettino bancario con l’importo della contribuzione adeguato. Nella cartella di pagamento verrà inserito l’importo della contribuzione non versata per gli anni 2017 e 2018 nonché quella relativa all’anno 2019. Si tratterà di una procedura di riscossione spontanea senza applicazione di somme aggiuntive o interessi di mora.

Iscriviti alla newsletter per ricevere informazioni da ENPAF. Inserisci la tua e-mail:

Il sito web www.enpaf.it utilizza cookie per migliorare la vostra esperienza quando lo si utilizza. Continuando la navigazione si accetta la Policy sui cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our Privacy Policy.

I accept cookies from this site

EU Cookie Directive Plugin Information