PENSIONI
Pensioni 100
Quota 100

Considerate le numerose richieste di chiarimenti pervenute in merito alla applicabilità della c.d. “pensione quota cento” anche ai farmacisti iscritti all’Enpaf, si ritiene utile fornire alcune informazioni relative all’istituto estraneo all’ordinamento pensionistico dell’Ente.
Il decreto legge n. 4/2019 (convertito in l. n. 26/2019) ha introdotto la c.d. “pensione quota 100”, in via sperimentale per il triennio 2019 – 2022. La legge prevede la possibilità di accedere alla pensione anticipata al raggiungimento di un’età anagrafica di almeno 62 anni e di un’anzianità contributiva minima di 38 anni. Occorre precisare che la suddetta tipologia di pensione anticipata è riservata ai lavoratori iscritti all’assicurazione generale obbligatoria e alle forme esclusive e sostitutive della medesima gestite dall’INPS nonché alla Gestione Separata. Ai fini del conseguimento della” pensione quota cento” si possono cumulare esclusivamente i periodi assicurativi non coincidenti presenti nelle stesse gestioni amministrate dall’INPS. Da quanto sopra risulta evidente che l’istituto “pensione quota 100” è estraneo alla gestione dell’Enpaf, come di tutti gli altri enti previdenziali dei professionisti. 

Iscriviti alla newsletter per ricevere informazioni da ENPAF. Inserisci la tua e-mail:

Il sito web www.enpaf.it utilizza cookie per migliorare la vostra esperienza quando lo si utilizza. Continuando la navigazione si accetta la Policy sui cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our Privacy Policy.

I accept cookies from this site

EU Cookie Directive Plugin Information