Newsletter n.44 del 28 novembre 2013

SOMMARIO:

CONTRIBUTI –  Richiesta agli Ordini di cancellazione dei contribuenti morosi; contribuzione Enpaf 2014.

PRESTAZIONI – Invio CUD; supplementi pensionistici; cedolini di pensione on line.

Trasmissione dati Ordini su iscrizioni e cancellazioni

 

---------------

 

CONTRIBUTI – richiesta agli Ordini di cancellazione dei contribuenti morosi

Gli Uffici hanno provveduto ad inviare a tutti gli Ordini gli elenchi dei contribuenti morosi relativamente al contributo 2013. In particolare, sono stati trasmessi due elenchi uno per gli iscritti con morosità totale, l’altro per quelli che abbiano omesso soltanto in parte il versamento del contributo. Come è noto l’art. 11, comma 1, lett. f) del D.L.C.P.S. 13 settembre 1946 n. 233, prevede che la morosità relativa alla contribuzione previdenziale sia causa di cancellazione dall’Albo professionale. Nella nota ciascun Ordine viene invitato ad effettuare un ulteriore sollecito di pagamento. Allo stato non è più possibile stampare i Mav per il pagamento scaricandolo da Enpaf online ma per pagare sarà necessario effettuare un bonifico bancario (IBAN: IT 63 S 05696 03211 000057000X65, causale ”contributo previdenziale ed assistenziale anno 2013”). A decorrere dal 31/1/2014, inoltre, non sarà più possibile procedere al pagamento relativo al 2013 neanche attraverso un bonifico bancario ma bisognerà attendere la cartella esattoriale che recherà il contributo omesso e il contributo dovuto per il 2014 in riscossione coattiva ossia con l’aggravio derivante dall’applicazione delle sanzioni civili e dell’aggio a carico del contribuente moroso. Qualora il bonifico venisse effettuato dopo la suddetta data gli Uffici provvederanno a stornare l’importo con la conseguenza che nel caso in cui il bonifico stesso non sia stato effettuato presso la propria banca sarà difficile rientrare in possesso della somma versata.
Inoltre agli Ordini è stato inviato un terzo elenco relativo agli iscritti ai quali non è stato possibile trasmettere il bollettino bancario per problemi legati all’indirizzo; in questo caso la collaborazione che si chiede è quella di contattare gli interessati sia per invitarli al pagamento sia per comunicare all’ENPAF il nuovo indirizzo eventualmente accertato.
Si segnala che nell’elenco sono inseriti anche coloro che si sono iscritti per la prima volta nel corso del 2012, con termine di decadenza per presentare la domanda di riduzione fissato al 30 settembre 2013, che hanno presentato l’istanza prima della scadenza fissata ma successivamente all’invio delle liste dei contribuenti destinatari del sollecito trasmesso dall’Ente per la riscossione delle quote residue 2013.

RETTIFICA - CONTRIBUTI - Richiesta agli Ordini di cancellazione dei contribuenti morosi - PRECISAZIONE

CONTRIBUTI – contribuzione Enpaf 2014

Si riporta di seguito la tabella riepilogativa dei contributi previdenziali e assistenziali ENPAF dovuti per l’anno 2014. I contributi previdenziali sono stati approvati con deliberazione del Consiglio Nazionale n.5 del 26 novembre 2013 mentre il contributo per l’assistenza e quello per la maternità sono stati approvati rispettivamente con deliberazione del Consiglio Nazionale n. 6 e n. 7 del 26 novembre 2013.

 Contributo

Previdenza

Assistenza

Maternità

Totale

 Intero

4.398,00

29,00

15,00

4.442,00

 Doppio

8.796,00

29,00

15,00

8.840,00

 Triplo

13.194,00

29,00

15,00

13.238,00

 Rid. del 33,33%

2.932,00

29,00

15,00

2.976,00

 Rid. del 50%

2.199,00

29,00

15,00

2.243,00

 Rid. del 85%

660,00

29,00

15,00

704,00

 Solidarietà 3%

132,00

29,00

15,00

176,00

Contributo associativo una tantum: Euro 52,00
(non dovuto dai neoiscritti che chiedono di versare il contributo di solidarietà).

I contributi saranno oggetto di approvazione da parte dei Ministeri vigilanti.
Anche per l’anno 2014, i contributi di previdenza e assistenza verranno integralmente riscossi tramite bollettini bancari emessi dalla Banca Popolare di Sondrio, Istituto incaricato di svolgere il servizio di cassa per conto dell’Ente. I tempi di riscossione, tuttavia, sono stati modificati e le tre rate si articoleranno in questo modo: 31 marzo, in luogo del 28 febbraio, 31 maggio, in luogo del 30 aprile e 31 luglio, in luogo del 30 giugno. Il bollettino di sollecito su rata unica avrà scadenza 20 novembre.

Sono esclusi dalla riscossione tramite Mav le categorie di seguito indicate:

1)gli iscritti che non abbiano provveduto al pagamento del contributo 2013 tramite bollettino bancario. Essi riceveranno una cartella esattoriale con la quale verrà riscosso:
il contributo per l’anno 2013 non pagato;
le sanzioni civili correlate all’inadempimento contributivo;
il contributo per l’anno 2014;

2)  gli iscritti la cui posizione contributiva è stata aggiornata d’ufficio in conseguenza della perdita del diritto alla riduzione del contributo (art. 21, ultimo comma e art. 2bis, comma 2 del Regolamento ENPAF). Essi riceveranno una cartella esattoriale comprensiva dei contributi omessi, delle relative sanzioni civili nonché del contributo per l’anno 2014.

3) gli iscritti risultati irreperibili nel corso del 2013, i quali riceveranno una cartella         esattoriale comprensiva dei contributi omessi, nonché del contributo per l’anno 2014. 


PRESTAZIONI - invio CUD

Si ricorda che la legge di stabilità 2013, (legge 24 dicembre 2012, n.228) al comma 114 dell’art. 1 stabilisce che “A decorrere dall'anno 2013, gli enti previdenziali rendono disponibile la certificazione unica dei redditi di lavoro dipendente, pensione e assimilati (CUD)) in modalità' telematica. E' facoltà del cittadino richiedere la trasmissione del CUD in forma cartacea”.
A tale proposito è importante segnalare che il pensionato Enpaf, attraverso il proprio codice fiscale e il numero di  pensione, già dallo scorso anno, ha la possibilità di stampare dal sito internet dell’Ente il duplicato del proprio CUD.
A partire dal prossimo anno la modalità di acquisizione del CUD 2014 ( redditi 2013) attraverso il sito internet dell’ENPAF sarà quella privilegiata, fermo restando la possibilità per i pensionati di ottenere la produzione del CUD in via cartacea, richiedendolo esplicitamente non prima del 1° gennaio 2014 e non oltre il 28 febbraio 2014.
Per un tempestivo riscontro delle richieste sarà attiva, a partire dal 1° gennaio 2014, la seguente casella elettronica : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

PRESTAZIONI – supplementi pensionistici 

Con il rateo di novembre sono stati erogati i supplementi ai pensionati che ne avevano diritto. Si rammenta che in base all’art. 10 del Regolamento Enpaf il pensionato che continua a versare la contribuzione previdenziale dopo il pensionamento ha diritto a percepire il coefficiente di pensione correlato alla contribuzione in parola dopo 5 anni dal versamento della stessa. Di conseguenza, i supplementi erogati nell’anno 2013 sono riferiti  alla contribuzione versata nel 2008. Inoltre, si evidenzia che i pensionati che si sono cancellati nel corso del 2013 hanno percepito con lo stesso rateo di novembre i supplementi relativi a tutta la contribuzione versata dopo il pensionamento e non ancora erogata.
Non si è proceduto, invece, alla corresponsione del supplemento, nei confronti dei contribuenti che risultano morosi in quanto non hanno provveduto al pagamento del contributo dell’anno in corso, richiesto con MAV bancario, ovvero non hanno provveduto al pagamento della contribuzione di anni pregressi, già richiesta con cartella esattoriale. Per una problematica di carattere tecnico i supplementi di pensione, liquidati per la prima volta nel corrente anno, ai titolari di pensione di anzianità verranno corrisposti nel corso del mese di dicembre.

PRESTAZIONI – cedolini di pensione on line

Nell’ambito del servizio ENPAF online attivo sul sito internet dell’Ente (www.enpaf.it) sarà possibile dal prossimo mese di dicembre per tutti i pensionati, ancorché non più iscritti alla Cassa e anche per i titolari di pensione ai superstiti, registrandosi all’interno dell’area ad accesso riservato, accedere al proprio cedolino di pensione nel quale, per ogni mese di erogazione del rateo,  viene riportato il dettaglio del trattamento fiscale dall’ammontare lordo alle singole ritenute e rimborsi per arrivare al netto corrisposto.
Si rammenta che per coloro che godono di un trattamento pensionistico in totalizzazione, l’importo di pensione viene indicato al lordo atteso che nel loro caso il sostituto di imposta è l’Inps e non l’Enpaf.
Per quanto concerne i pensionati non più iscritti a questa Cassa va ricordato che gli stessi non potranno accedere alla pagine relativa a tutta la contribuzione versata.

Elenco iscrizioni e cancellazioni

Si confida nella fattiva collaborazione di tutti gli Ordini affinché possano pervenire con tempestività agli Uffici dell’Enpaf  le delibere di iscrizione o cancellazione e, pertanto, si possa provvedere a formare correttamente il carico contributivo per il prossimo anno evitando disagi a carico degli iscritti. 

_______________________________________________________________________________

Privacy

Informativa ai sensi dell'art. 13 del D.Lgs. n. 196 del 30 giugno 2003. La informiamo, ai sensi dell’articolo 13 del decreto legislativo n.196/2003 “Codice in materia di protezione dei dati personali”, che i dati e le informazioni che Le sono richiesti sono quelli necessari ai fini dell’accesso ai servizi on line dell’Ente. La mancata comunicazione, in tutto o in parte, dei dati in questione comporta l'impossibilità di accedere al servizio telematico richiesto. I dati da Lei forniti saranno utilizzati per tutti i trattamenti, anche con sistemi automatizzati, necessari allo svolgimento del servizio offerto, nei limiti stabiliti da leggi o regolamenti.  Titolare del trattamento è L’Enpaf, Viale Pasteur n.49, 00144 Roma.
_______________________________________________________________________________

 

Stampa

Iscriviti alla newsletter per ricevere informazioni da ENPAF. Inserisci la tua e-mail:

Il sito web www.enpaf.it utilizza cookie per migliorare la vostra esperienza quando lo si utilizza. Continuando la navigazione si accetta la Policy sui cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our Privacy Policy.

I accept cookies from this site

EU Cookie Directive Plugin Information